• Home
  • Information Technology

Smart working

Lo smartworking. Il telelavoro. Ecco una breve lista di temi da trattare se la vostra azieda decide di attivare questa possibilità.

Faccio questo vademecum per riportare esperienza che forse è utile ad altri.

L’economia delle partite iva e delle piccole imprese è nelle nostre mani.

Accesso remoto alla rete aziendale

Si può istituire una VPN che esponga il network aziendale.

Da qui poi si può utilizzare ampiamente lo strumento di desktop remoto.

Per i sistemi VPN, è necessario che il vostro sistemista installi questo ‘concentratore’ e configuri opportunamente la via di accesso alla vostra rete.

Il VPN è IL SISTEMA da usare.

Tutto le altre soluzioni sono potenziali problemi di esposizione dei vostri file ad un mondo di tecnologici molto creativi ai quali darete un giocattolo da usare/rompere.

Computer aziendali

In alcuni casi però, non si può fare a meno della soluzione drastica.

Magari ci sono dei software, con relative licenze, che non si può pretendere che il vostro collaboratore o dipendente, abbia a casa.

Che sia fa allora?

Proprio non si può usare… che ne sò GIMP? O inkskape??? LibreOffice??

Allora porterete i PC nelle abitazioni dei collaboratori.

Strumenti web aziendali

Molte aziende dispongono di software utilizzabili via web. Prodotti software custom o in cloud acquistati da fornitori.

Gli operatori di questi software, molto spesso, si affidano alla memorizzazione delle credenziali di accesso sul browser, e tendono quindi, a dimenticare utente e password di accesso. Stessa cosa per sistemi FTP.

E’ importante far presente che in caso di necessità si dovrebbe poter essere in grado di recuperare nuovamente questi dati. Consigliare quindi una ordinata archiviazione delle credenziali, in modo che possano essere utilizzate senza troppe difficoltà.

Contestualmente, manteniamo un occhio di riguardo alla sicurezza!

Evitiamo PDF salvati in aree pubbliche!!!!!

Posta elettronica

Quando si imposta la mailbox nel pc del proprio collega o collaboratore o operatore, in genere si fa la scelta: uso IMAP o POP3?

Se avete scelto POP3 avete quache problema in più! Dato che ci saranno molti messaggi visibili e salvati esclusivamente sulla postazione in ufficio.

Quindi come si fa? La prossima volta siate più lungimiranti. POP3 per chi non lavora con voi direttamente, ma per i colleghi, usiamo IMAP. Impiega tutto lo spazio del server di posta è vero. Ma avete sempre la posta sul server. Un unico punto, un unico backup. Certo anche un solo point-of-failure. Ma in questo caso mi sento di dire che sia un rischio da sopportare.

La posta è molto importante. Farete poi molte valutazioni su come sia meglio salvaguardarla. Esempio. Usare la G-Suite??? Usare un bravo sistemista che preveda dei disaster recovery coerenti con i vostri tempi e budget.

Che altro avete dovuto affrontare?

Ho scritto di getto. Di fretta. Spero sia utile per qualcuno. Se manca qualcosa, qualche punto importante, ma anche poco, commentate che aggiungo tutto.

For Inspirations, Special Offers and Much More

Address

Via Scoglio grosso 28
05100 Terni, Italy
+39 3388383150
venturini@ict360.it

cf: VNTFNC73P11L117N
p.iva: 00723880555

©Francesco Venturini. All Rights Reserved